Seghetto alternativo: recensioni, prezzi e migliori modelli

Seghetto alternativoCos’è il seghetto alternativo e qual è la sua funzione?
Il seghetto alternativo è un utensile che serve per tagliare materiali come legno, plastica, alluminio, ferro eccetera. Il suo funzionamento si basa sul motore che ha il compito di spostare la lama in modo da poter effettuare dei tagli precisi. L’unico taglio possibile non è solo quello “verticale”, ma è possibile effettuare anche dei tagli curvi e dei tagli inclinati. Questo grazie alla regolazione dell’inclinazione di taglio che permette di ruotare l’utensile di 45° sia a destra che a sinistra. In alcuni modelli è anche possibile avere a disposizione un movimento a pendolo (avanti e indietro).

Il seghetto alternativo non è utilizzabile per effettuare dei tagli rettilinei lunghi. In quest’ultimo caso si avrà bisogno di una sega circolare.
In commercio esistono diversi modelli di seghetti alternativi. In questa pagina andremo a vedere i migliori modelli, le migliori marche, le diverse tipologie e anche i parametri da prendere in considerazione prima di effettuare l’acquisto del modello ideale per te.
Quindi, se vuoi saperne di più su questo argomento ti consigliamo di continuare nella lettura di questo articolo.

Migliori seghetti alternativi

In commercio ci sono diversi seghetti alternativi, proprio come dicevamo in precedenza, ma è anche vero che non tutti sono molto affidabili. Quindi per aiutarti potrai vedere in basso una mini selezione basata sul rapporto qualità prezzo, per una scelta più dettagliata puoi visitare la pagina: “Migliori seghetti alternativi“.

Come anticipato poco sopra, abbiamo selezionato per te i 3 migliori seghetti alternativi. Inoltre, questi prodotti non offrono solo la qualità che cerchi, ma anche un prezzo davvero vantaggioso.
Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2019 11:20

Come scegliere un seghetto alternativo?

Non sai molto su questo argomento e vorresti qualche utile dritta per effettuare l’acquisto più idoneo alle tue esigenze?
In questo paragrafo potrai scoprire quali sono i parametri da prendere in considerazione nella scelta. Per un aiuto più dettagliato (dove consiglieremo anche dei modelli specifici) puoi consultare la pagina “come scegliere un seghetto alternativo“.

Seghetto alternativo professionale o ad uso hobbistico?

Devi eseguire dei lavori professionali o ti serve solo per dei semplici lavori da effettuare in casa?
Da questa prima scelta dipenderà già il tipo di prodotto che vorrai acquistare. Il seghetto alternativo professionale, infatti, ha un costo e delle prestazioni superiori rispetto ai modelli pensati per un uso hobbistico. Quindi, se non sei un professionista il nostro consiglio è quello di risparmiare e di comprare un modello più attinente alle tue effettive esigenze. Un artigiano di certo non potrà desimersi dall’acquistare un seghetto alternativo professionale.

Potenza e capacità di taglio

Un parametro di cui bisogna tenere conto è la potenza. I modelli più potenti riescono a taglare più in profondità i materiali. Quindi per tagliare il legno fino a 100 mm è necessario optare per i seghetti con motore elettrico da almeno 700 watt. Per i lavoretti semplici di bricolage basta pure una potenza di 350 watt.
Per fornirti utili consigli d’acquisto in base alla potenza, puoi visitare le pagine in basso:

Velocità di taglio

Dopo aver valutato la profondità di taglio, passiamo alla velocità. Più è elevato questo parametro più i tagli saranno netti e precisi. I modelli più lenti (quindi più ad uso hobbistico) hanno una velocità di taglio inferiore a 3000 giri al minuto. I modelli ad uso professionale superano i 3000 giri al minuto.
Quindi, nella scelta della velocità basati come sempre sul tipo di utilizzo. Se sei un hobbista e non devi operare su materiali particolarmente duri, potrebbe andare bene anche una velocità inferiore ai 3000 giri al minuto.

Inoltre, sempre dal punto di vista della velocità, va valutata la possibilità di poterla regolare. Nei modelli a velocità fissa non c’è modo di scegliere la velocità preferita, quindi lavorerai sempre alla massima velocità. Se ciò non fa al caso tuo potrai optare per i seghetti alternativi che permettono la regolazione della velocità, così non dovrai per forza lavorare alla massima velocità. Questa regolazione può anche essere di tipo continuo.
Qual è la particolarità della regolazione della velocità con la pressione continua?
In quest’ultimo caso ti basta fare solo un po’ di pressione sull’apposito pulsante per far aumentare la velocità. Naturalmente, diminuendo la pressione diminuisce pure la velocità.

Seghetto alternativo a pendolo: il movimento di taglio

Il movimento pendolare non è presente in ogni modello di seghetto alternativo. In linea generale si trova solo nei prodotti di fascia medio alta.
Qual è la particolarità del seghetto alternativo a pendolo?
Come si intuisce dal nome, potrai effettuare al di là del classico taglio perpendicolare anche un taglio con movimento pendolare (quindi avanti e indietro). Questo facilita la possibilità di avanzare nel taglio.

La scelta della lama: spessore, tipologia e denti

In base alla lama scelta potrai trattare un determinato tipo di materiale. Ovviamente la lama può essere cambiata. Per semplificarti la scelta andremo a vedere i parametri con cui valutare la lama più idonea. Iniziamo partendo dallo spessore di quest’ultima.
Una lama con uno spessore elevato è ideale per dei tagli più grossolani, se invece devi eseguire dei tagli più curvi e più sottili meglio affidarsi a lame meno spesse.
Anche il materiale da cui è composta una lama è molto importante. Non tutte permettono di tagliare lo stesso tipo di materiale. Quindi non si può parlare esclusivamente di seghetti alternativi per legno o seghetti alternativi per ferro, perché tutti i modelli permettono di avere a che fare con ogni materiale (ovviamente in base alle singole caratteristiche cambia l’efficacia e la profondità di taglio).
Adesso descriveremo le diverse tipologie di lame.

  • Lama high speed Steel (HSS): queste lame sono sottili e vengono usate per i materiali più morbidi come legno, plastica o i metalli più morbidi.
  • Lame HCS: queste lame sono in acciaio indurito al carbonio e sono ideali per i materiali già più resistenti.
  • Lame bimetalliche (BIM): sono ideali per i metalli più duri.

Un altro parametro di scelta sempre relativo alla lama è il numero dei denti. Più sono i denti meno deve essere spesso il materiale da tagliare. Per poter misurare il numero dei denti non c’è bisogno di contarli, ti basta prendere nota della descrizione di ogni prodotto. Infatti, attenzionando la scritta: “Passo dei denti” (distanza tra una punta e l’altra) potrà capire se i denti sono numerosi o meno. Minore sarà il passo dei denti (quindi minore la distanza tra una punta e l’altra) e maggiori saranno i denti.

Seghetto alternativo con laser

Il seghetto alternativo per facilitare le operazioni di taglio (nei modelli più comuni e più ad uso hobbistico) è dotato di apposita guida. Nei modelli più avanzati la guida è sostituita da un laser. In questo caso verrà proiettato sulla superficie da tagliare un apposito raggio laser che ti guiderà nell’operazione di taglio.

Pulizia

Lavorare su un piano di lavoro pulito non è solo una questione di pulizia, ma anche un comfort per poter lavorare meglio, senza essere “infastidito” dai trucioli. Per questo dovresti prendere in considerazione l’acquisto di un seghetto alternativo dotato di apposito attacco per aspiratore. Grazie a questo attacco potrai collegare un aspiratore e lavorare in un ambiente di lavoro pulito. Alcuni modelli sono dotati di apposito aspiratore integrato.
Se non vuoi aspirare, potrai soffiare. I seghetti alternativi presentano anche il soffiatrucioli che ha per l’appunto il compito di soffiare via i trucioli dal piano di lavoro. In questo caso però l’operazione di pulizia è solo rimandata visto che dovrai successivamente pulire tutti i rifiuti che avrai accumulato a terra.

Mini seghetto alternativo

I seghetti alternativi in linea generale non sono degli utensili troppo voluminosi. Se però desideri un seghetto davvero piccolo e molto maneggevole, allora dovrai optare per i mini seghetti alternativi. Ovviamente, come si può già intuire, questi modelli si differenziano dai classici seghetti alternativi per via di dimensioni davvero piccole che ne aumentano la maneggevolezza.

Impugnatura ergonomica con rivestimento soft grip

Un altro parametro da valutare riguarda la comodità di utilizzo. Quindi, se desideri un maggior comfort  dovrai optare per i modelli dotati di apposita impugnatura ergonomica con rivestimento softgrip. Questo rivestimento è morbido e antiscivolo e ciò ti permette di avere una presa sempre ben salda sull’utensile in uso.

Seghetti alternativi: le migliori marche

Quanto è importante il marchio nella scelta del seghetto alternativo?
Questo è un altro di quei fattori che bisogna assolutamente attenzionare. Non compare il primo seghetto alternativo che ti capita a tiro, se no rischi di andare incontro a delle sgradite sorprese. Una tra queste (la peggiore) è comprare un prodotto davvero scadente che ti costringerà a dover comprare un nuovo modello di seghetto alternativo. Proprio per questo affidati ai migliori marchi del settore.
Noi per facilitarti la scelta li abbiamo selezionati.

Seghetto alternativo elettrico

Passiamo adesso a descrivere le due tipologie di seghetti alternativi. Questa distinzione va fatta in base al tipo di alimentazione. Il primo modello di cui andremo a parlare è il seghetto alternativo elettrico.
Tali modelli per funzionare devono necessariamente essere collegati ad una presa di corrente. Questo garantisce prestazioni ottimali e continuità di lavoro. L’unico “fastidio” è derivato dal filo. Il cavo potrebbe limitare la tua libertà d’azione. In questo caso però basta munirsi di prolunga.

Seghetto alternativo a batteria

I seghetti alternativi a batteria sono ideali per i lavori più brevi e meno intensi. In questo caso non collegherai alcun filo alla presa di corrente e ciò ti permette di lavorare nella massima libertà. Soprattutto potrai lavorare in ogni luogo (anche in giardino) visto che non hai bisogno di avere nei paraggi una presa della corrente.
Per un maggior ciclo di utilizzo e per evitare che il seghetto a batteria ti lasci a metà lavoro proprio sul più bello, sarebbe il caso di adoperarsi con una batteria di riserva. Sulla batteria apriamo una parentesi e ti diciamo subito di puntare solo sugli innovativi modelli che dispongono di batteria al litio.

Perché preferire la batteria al litio alla classica batteria al nichel?
Per diversi motivi. Intanto le batterie al litio pesano di meno e quindi non appesantiscono più di tanto il prodotto da te scelto. Un altro importante motivo è quello di poter ricaricare ogni volta che vuoi la batteria senza che questa possa subire un calo dell’automonia. Infatti, quest’ultimi modelli non sono dotate dell’effetto memoria.
Cosa si intende per effetto memoria?
Se carichi una batteria al nichel prima che si scarichi completamente, alla lunga la sua capacità di ricarica diminuirà. Invece con la batteria al litio non avrai mai questi problemi. La puoi ricaricare pure se è solo leggermente scarica. Inoltre, non si scarica anche se non dovessi utilizzarla per un lungo periodo di tempo.

Seghetto alternativo pneumatico

Anche in questo caso sei libero dal cavo elettrico, ma a differenza dei modelli a batteria la continuità lavorativa è assicurata. Ricorda però che per funzionare come si deve bisogna disporre di un buon compressore.
Per utili consigli nella scelta e per scoprire anche il costo di questi modelli, ti invitiamo a cliccare su seghetto alternativo neumatico.

Seghetto alternativo: prezzi

Dopo aver visto tutto ciò che c’era da sapere sul seghetto alternativo passiamo a valutare il fattore economico.
Il prezzo di un seghetto alternativo dipende molto dal tipo di prodotto acquistato. I modelli professionali hanno un costo più elevato rispetto ai modelli ad uso hobbistico.
Nella scelta finale però, ricordati sempre di dare la giusta importanza al marchio. Più il marchio è di qualità più avrai la certezza di acquistare un prodotto in linea con le tue aspettative.

Inoltre, altro dato da non sottovalutare, potrai usufruire anche di un servizio assistenza e di un manuale d’istruzioni in italiano. Quest’ultimi due fattori spesso passano in secondo piano ma in realtà devono essere ben valutati per evitare sgradite sorprese. Un manuale d’istruzioni in italiano potrebbe essere un non problema per chi è già un esperto del settore. Per chi però si avvicina a questo “mondo” solo adesso, un manuale non in italiano sarebbe un problema.
Hai voglia di risparmiare?
Allora valuta l’acquisto dei seghetti alternativi da noi selezionati. Sono modelli che non solo offrono un rapporto qualità prezzo davvero elevato.